BANDI E FINANZIAMENTI – N. 1 APRILE 2019

bandi

NEW! FONDO PER IL SOSTEGNO AL CREDITO PER LE IMPRESE COOPERATIVE – SCAD.: 31 dicembre 2021
Il presente bando è rivolto a sostenere la creazione e la competitività delle imprese cooperative lombarde, nonché delle cooperative sociali e dei loro consorzi, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da lavoratori provenienti da imprese sottoposte a procedure fallimentari ovvero in condizione di “svantaggio lavorativo”. Presentazione delle domande a partire dalle ore 10:00 del 15/04/2019 esclusivamente online sulla piattaforma Bandi online all’indirizzo http://www.bandi.servizirl.it.
BENEFICIARI: Possono partecipare al presente Bando le imprese cooperative (ivi inclusi i Circoli Cooperativi e le Cooperative di comunità), le Cooperative Sociali e i loro consorzi. I soggetti sopra elencati devono essere in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della Domanda: a) essere PMI, come definite all’Allegato I del Regolamento di esenzione;
b) risultare regolarmente iscritte e attive nel Registro delle imprese;
c) avere almeno una Sede Operativa attiva in Lombardia, come risultante da visura camerale;
d) essere iscritte all’Albo delle Società Cooperative;
e) nel caso di Cooperative Sociali e dei loro consorzi, essere iscritte all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali;
f) non rientrare nel campo di esclusione di cui all’art.1 del Reg. (CE) 1407/2013 (de minimis);
g) essere in regola con la normativa antimafia e presentare le dichiarazioni necessarie per permettere alla Pubblica Amministrazione di effettuare le verifiche attraverso la banca dati della Prefettura ai sensi del combinato disposto dell’art. 83, comma 1, e dell’art. 67, comma 1, lettera g, del D. Lgs. n. 159/2011 e ss.mm.ii;
h) non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente;
i) non appartenere alla Categoria “Cooperative di edilizia e abitazione”, prevista dall’Albo delle Società Cooperative, o non avere codice Ateco primario ricompreso nella sezione L (Attività immobiliari) della classificazione Ateco 2007;
j) non avere codice Ateco primario ricompreso nella sezione A (Agricoltura, silvicoltura e pesca) della classificazione Ateco 2007, fatta eccezione per:
i) i soggetti che, pur avendo codice Ateco primario ricompreso nella sezione A, realizzino il Progetto in una Sede Operativa separata avente esclusivamente un codice Ateco ricompreso nelle sezioni C (Attività manifatturiere) o G (Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli). Tale attività deve essere direttamente collegata all’attività avente codice Ateco A .
ii) le imprese iscritte all’Albo delle Imprese Agromeccaniche di Regione Lombardia;
k) risultare in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva.
CARATTERISTICHE FINANZIAMENTO: L’agevolazione viene concessa nella forma tecnica di un Finanziamento a medio – lungo termine, erogato esclusivamente a valere sulle risorse del Fondo che opera come un fondo di rotazione per le imprese cooperative. Il Finanziamento può concorrere sino al 70% della spesa complessiva ammissibile del Progetto, nel rispetto dell’intensità di aiuto del Regolamento de minimis. L’importo del Finanziamento richiedibile in Domanda non può superare:
a) 350.000,00 euro;
b) 210.000,00 euro per le cooperative costituite da non più di 12 mesi ed i Circoli Cooperativi.
Il Finanziamento viene erogato da Finlombarda (Soggetto Gestore), dopo sottoscrizione del contratto di Finanziamento, in 2 (due) soluzioni:
a) prima tranche pari al 50% del Finanziamento a titolo di anticipazione alla sottoscrizione del contratto di Finanziamento;
b) tranche a saldo a conclusione del Progetto, previa verifica della relazione finale sull’esito del Progetto e della rendicontazione finale;
https://bit.ly/2IuKZnN

NEW! BANDO PER LO SVILUPPO DELLA RETE DISTRIBUTIVA LOMBARDA DI IMPIANTI AD USO PUBBLICO DI EROGAZIONE DI METANO LIQUIDO (GNL) – DAL 30 aprile al 4 giugno 2019
L’iniziativa è diretta alle micro, piccole e medie imprese, operanti nel settore della distribuzione dei carburanti e afferenti agli ATECO G e H che intendano realizzare impianti ad uso pubblico di erogazione del metano in forma liquida (GNL). Le domande di contributo potranno essere presentate a partire da martedì 30 aprile 2019 ed entro e non oltre le ore 12.00 di martedì 4 giugno 2019.
BENEFICIARI: Sono ammissibili le micro, piccole e medie imprese, rientranti nella definizione di “micro, piccola e media impresa” secondo quanto previsto dall’Allegato I del Regolamento UE 651/2014 del 17 giugno 2014, operanti nel settore della distribuzione dei carburanti e afferenti agli ATECO: G, H, in possesso dei seguenti requisiti:
– avere sede legale o operativa attiva in Lombardia;
– essere iscritte al Registro delle Imprese e risultare attive;
– non rientrare nel campo di esclusione di cui all’art. 1 del Reg. (UE) n. 1407/2013 “De minimis”;
– non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa statale vigente;
– avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza), soci e tutti i soggetti indicati all’art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 del medesimo D. Lgs. 06/09/2011, n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia).
CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE: L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese considerate ammissibili, al netto di IVA,nel limite di € 200.000,00.
L’agevolazione sarà erogata in un’unica soluzione a saldo, previa presentazione della rendicontazione delle spese sostenute e della trasmissione del verbale di collaudo metrico sull’effettiva erogazione di prodotto GNL redatto dall’ufficio metrico competente o con utilizzo di laboratorio mobile certificato.
https://bit.ly/2KL41ck

NEW! BANDO REC – PREVENZIONE E LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO MINORI, DONNE E GIOVANI – Scad.: 13 giugno 2019
Un bando, promosso dalla Commissione Europea – Direzione Generale Giustizia – per sostenere progetti contro ogni forma di violenza su minori, giovani e donne. Si chiama REC – PREVENZIONE E LOTTA ALLA VIOLENZA CONTRO I MINORI, I GIOVANI E LE DONNE e rientra nel programma Rights, Equality and Citizenship. Il progetto finanzia iniziative e organizzazioni negli ambiti della protezione dei diritti umani e della prevenzione della discriminazione e della violenza in tutte le sue forme.
Il progetto può durare al massimo 24 mesi . Le proposte devono essere inviate entro il 13 giugno 2019, ore 17.00.
Il bando è suddiviso in 2 sezioni con specifici obiettivi ed elenco delle attività finanziabili:
1) Prevenzione violenza di genere
1.1 Prevenzione, protezione e supporto alle vittime di violenza domestica. I progetti possono riguardare: – Prevenzione: azioni di sensibilizzazione volte al cambio di atteggiamenti e comportamenti riguardanti la violenza di genere, sviluppo di strumenti per aiutare il riconoscimento e l’intervento precoce in casi di violenza domestica, programmi che aiutino le vittime a denunciare. – Protezione: misure finalizzate a promuovere la cooperazione mutlidisciplinare e il capacity building dei professionisti coinvolti nella protezione delle vittime, sviluppo e implementazione di metodi e protocolli di valutazione dei rischi. – Supporto: attività di formazione e capacity building per i professionisti coinvolti nell’assistenza e supporto per assicurare una corretta informazione alle vittime sui propri diritti e sui servizi esistenti, programmi per accompagnare le vittime nel raggiungere l’indipendenza economica.
1.2 Protezione e sostegno alle vittime di violenza di genere in gruppi particolarmente a rischio;terapeutici e trattamento dei minori vittime di violenza Azioni per assicurare una copertura nazionale adeguata di servizi terapeutici per minori vittime di violenza .
1.3 Prevenzione e risposta alle molestie sessuali – Progetti per la prevenzione e la risposta alle molestie sessuali, inclusi le molestie online attraverso azioni che intervengano sia sotto l’aspetto fisico e psicologico. – Sviluppo di sistemi per la reportizzazione di casi di molestie. – Campagne di sensibilizzazione tra i gruppi a rischio e le vittime per informare su rischi e diritti e per la denuncia di molestie, sviluppo di linee guida, formazione e capacity building per servizi specialistici e professionisti. – Campagne di sensibilizzazione per combattere i pregiudizi e gli stereotipi di genere finalizzati o comportamenti che incoraggiano o minimizzano le molestie.
2) Prevenzione e lotta alla violenza contro i minori.
2.1 Capacity building per personale medico e specializzandi, operatori dei servizi sociali, polizia e del settore dell’istruzione Sistematizzazione di interventi di prevenzione, identificazione e risposta per affrontare casi di esperienze infantili negative (ACE) con un focus alla promozione di relazione di cura e sostegno che rinforzino la resilienza.
2.2 Sviluppo di capacità degli operatori forensi specializzati nell’audizione dei minori vittime di violenza Azioni per incrementare le competenze degli operatori forensi per prevenire ulteriori traumi, assicurare terapie e incrementare le condanne dei colpevoli.
2.3 Capacity building degli operatori specializzati e in tirocinio che offrono servizi terapeutici e trattamento dei minori vittime di violenza Azioni per assicurare una copertura nazionale adeguata di servizi terapeutici per minori vittime di violenza.
https://bit.ly/2Bd2dS3

NEW! BANDO “INIZIATIVE DI TUTELA DEI CONSUMATORI E UTENTI 2019-2020” – SCAD.: 3 MAGGIO 2019
Il bando è finalizzato a concedere contributi alle associazioni dei consumatori e degli utenti iscritte all’apposito elenco regionale per realizzare progetti finalizzati a:
favorire l’informazione sui diritti e le tutele dei consumatori;
migliorare la formazione e l’educazione sui temi del consumo e dei servizi;
salvaguardare gli interessi dei consumatori e degli utenti, assicurando assistenza e favorendo l’accesso alle modalità e agli strumenti di tutela e di garanzia;
promuovere il partenariato con soggetti economici, sociali ed istituzionali;
rafforzare e sostenere le attività di tutela delle associazioni dei consumatori.
BENEFICIARI: Possono presentare domanda di contributo le associazioni dei consumatori e utenti iscritte nell’Elenco delle associazioni dei Consumatori e degli Utenti, ai sensi del regolamento regionale n.1/2014, per l’anno 2018 (d.d.s. 15950 del 6/11/2018).
L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto.
CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE: Ad ogni progetto presentato in forma singola non potrà essere assegnato un contributo superiore a 40.000 euro; ad ogni progetto in forma aggregata non potrà essere assegnato un contributo superiore al contributo massimo assegnabile per i progetti presentati in forma singola moltiplicato per il numero di associazioni dei consumatori aderenti al partenariato.
https://bit.ly/2UWCTrp

NEW! PSR 2014-2020 (FEASR): bando 2019 – Operazione 8.1.01 “Supporto ai costi di impianto per forestazione e imboschimento – SCAD.: 30 LUGLIO 2020
CHI PUO’ PARTECIPARE: Imprese agricole individuali, società agricole di persone, di capitali o cooperative, in possesso della qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (“IAP”) ai sensi del d.lgs. 99/2004 anche se “sotto condizione”. Sono esclusi i soggetti con personalità giuridica di diritto pubblico.
CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE:
Tipologia A – Contributo in conto capitale, pari al 60% delle spese d’impianto ammissibili, incrementato all’80%, nel caso di:
impianti realizzati da beneficiari in possesso di certificazione PEFC o FSC con almeno il 50% di piante a “maggior sostenibilità ambientale” (MSA)
impianti realizzati con soli cloni di pioppo MSA.
Le spese d’impianto ammissibili per ettaro vanno da un minimo di 1.348,88 € a un massimo di 2.739,51 €.
Tipologia B – Contributo in conto capitale, pari al 70% delle spese d’impianto ammissibili, incrementato all’90%, nel caso di impianti realizzati da beneficiari in possesso di certificazione PEFC o FSC.
Le spese d’impianto ammissibili per ettaro vanno da un minimo di 4.445,28 € a un massimo di 10.926,46 €. Alle spese d’impianto si possono aggiungere le spese generali e le spese inerenti all’obbligo di informare e sensibilizzare il pubblico sugli interventi finanziati dal FEASR di cui al paragrafo 6.2 del presente bando. Regime di esenzione n. SA.48439 (2017/XA) – Aiuto alla forestazione e all’imboschimento, registrato dalla Commissione Europea in data 20.06.2017.
https://bit.ly/2HsAyk8

NEW! INIZIATIVE DI SOSTEGNO AL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE – SCAD.: 03 MAGGIO 2019
Il bando finanzia Progetti per il sostegno al commercio equo e solidale, promossi e realizzati da Organizzazioni lombarde di commercio equo e solidale, tramite la concessione di contributi. Le domande di contributo possono essere presentate dal 1 aprile 2019 al 30 aprile 2019 a Unioncamere Lombardia.
I Progetti devono essere finalizzati a:
– innovare le modalità di vendita e di posizionamento sul mercato e nei confronti dei cittadini – consumatori,
– migliorare la conoscenza, l’informazione e la divulgazione sui temi del commercio equo e solidale,
– sostenere attività operative sui territori per la valorizzazione dei prodotti del commercio equo e solidale dei Paesi in via di sviluppo e di quelli locali, a filiera corta, biologici e a valore sociale aggiunto
BENEFICIARI: I beneficiari del presente Bando sono le Organizzazioni del commercio equo e solidale come disciplinate dall’art. 5 della legge regionale 9 del 30 aprile 2015.
Tali Organizzazioni devono operare stabilmente nel territorio regionale ed avere una sede operativa o legale in Lombardia e devono essere in possesso dell’attestazione (da allegare) rilasciata da uno dei seguenti Enti rappresentativi delle Organizzazioni di commercio equo e solidale:
a) AGICES /Equogarantito
b) AssoBotteghe
c) Fairtrade / TransFair Italia
che dichiari che l’Organizzazione svolge effettivamente l’attività di cui all’articolo 5 della l.r. 9/2015 e di esercitare un controllo sull’Organizzazione inerente il rispetto dei requisiti di cui agli articoli 2 e 5 della legge regionale 9/2015.
Tutti i beneficiari devono altresì trovarsi nelle seguenti condizioni:
– non rientrare nel campo di esclusione di cui all’art.1 del Reg. (CE) 1407/2013 (de minimis);
– non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente;
– avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art.67 D. Lgs. 6 settembre 2011, N. 159 (Codice antimafia); tale requisito sarà oggetto di verifica della documentazione antimafia tramite interrogazione della Banca dati Nazionale Antimafia;
– essere in regola con il pagamento del Diritto Camerale Annuale qualora applicabile.
CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE : Il Bando finanzia Progetti, tramite contributi a fondo perduto nella misura massima del 70% delle spese ammissibili.
I Progetti presentati dovranno avere un dimensionamento minimo di € 25.000,00.
Il contributo massimo concedibile per Progetto non potrà superare la somma massima di € 25.000,00.
Le agevolazioni previste saranno concesse alle imprese nei limiti previsti dal Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sugli aiuti “de minimis”.
https://bit.ly/2TAL4rL

NEW! BANDO 2019-2021 PER IL COFINANZIAMENTO DELLE ATTIVITÀ REALIZZATE DA ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUZIONI CHE OPERANO A FAVORE DEGLI EMIGRATI LOMBARDI ALL’ESTERO E DELLE LORO FAMIGLIE – SCAD.: 30 maggio 2019
Il bando, relativo agli anni 2019-2021, prevede – ai sensi della legge regionale n. 1/85 – il sostegno alle realtà che promuovono iniziative a favore degli emigrati lombardi nel mondo con attività finalizzate, tra l’altro, a rafforzare l’identità e la cultura lombarda, consolidare le relazioni con le comunità residenti all’estero, sostenere percorsi di ritorno e inserimento nel territorio regionale.
BENEFICIARI: Associazioni, Enti, Istituzioni aventi sede operativa in Lombardia, in forma singola, che operano a favore degli emigrati lombardi e delle loro famiglie con carattere di continuità (documentata) da almeno tre anni alla data di presentazione della domanda.
CARATTERISTICHE AGEVOLAZIONE: Il cofinanziamento consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 50% del costo complessivo del progetto e fino ad un importo massimo di 15.000 euro. Sono ammissibili le spese di natura corrente necessarie alle attività di progetto. Le iniziative non dovranno configurare l’esercizio di attività economica ovvero l’offerta di beni e servizi sul mercato.
Il contributo assegnato sarà erogato con le seguenti modalità:
Anticipo del 70% del contributo concesso previa trasmissione dell’accettazione del contributo medesimo. Il contributo sarà erogato entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione di accettazione del contributo;
Saldo, previa presentazione via pec della rendicontazione, entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno di riferimento della domanda, all’indirizzo: presidenza@pec.regione.lombardia.it . Il saldo sarà erogato entro 60 giorni dal ricevimento della rendicontazione e dei risultati raggiunti dal progetto previa verifica della documentazione indicata nel bando.
Le spese sostenute (giustificativi di spesa) dovranno essere quietanzate (giustificativi di pagamento) entro il termine per la trasmissione della rendicontazione e comunque entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno di presentazione della domanda.
https://bit.ly/2CL7P6L

Ufficio Europa Giovani Lavoro Pari Opportunità e Marketing Territoriale europa@comune.bollate.mi.it
Tel.: 02 35005576 (tutti i giorni in orari di ufficio)
Piazza A. Moro 1
20021 Bollate (MI)
Sito : https://europagiovani.wordpress.com
Fb : @europagiovanibollate
 Instagram : @europagiovanibollate
Apertura al pubblico Sportello Europa Giovani su appuntamento : europa@comune.bollate.mi.it (fornire dati personali e motivo della richiesta)
Apertura English Corner (su appuntamento: europa@comune.bollate.mi.it) : lunedì dalle ore 15.30 alle ore 17.00 e mercoledì dalle ore 16.30 alle ore 18.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...